come tutelarsi dalle frodi
Economia

Operare in borsa: il trading sicuro e informato

Se fino a qualche anno fa operare in Borsa era attività a cui pochi si dedicavano perché era necessario avere fondi almeno di media entità e, in caso di bisogno, non era facile liquidare le risorse investite, oggi con il trading online tutto cambia. E’ possibile fare trading da casa, con una semplice connessione internet, senza impegnare somme elevate e le posizioni possono essere aperte e chiuse in breve tempo. E’ così possibile operare in Borsa in modo versatile, ma il trading è sicuro?

 

Sicurezza e normative

Controllare il broker per evitare truffe

Purtroppo le truffe nella rete sono ormai una prassi consolidata, quindi genera timore e spesso porta molti ad evitare ogni approccio che possa far guadagnare dei soldi per paura di una truffa. In realtà il trading online può essere praticato in modo sicuro adoperando alcuni piccoli accorgimenti.

La prima cosa da sottolineare è che il trading online è un’attività regolamentata dall’Unione Europea, quindi attuare delle truffe o frodi in questo settore non è facile. I broker per poter offrire questo servizio devono ottenere una licenza da parte di un’autorità pubblica, basta controllare sul sito da cui si accede alle piattaforme per il trading e in cui è possibile aprire un conto, per capire se l’autorizzazione è stata ottenuta e da chi è stata rilasciata.

La normativa dell’Unione Europea stabilisce che ottenuta la licenza di un Paese membro si possa operare in tutto il territorio dell’Unione Europea. La licenza attesta che quel broker opera seguendo tutte le normative a tutela degli investitori.
Se proprio non si è sicuri del proprio broker per il trading online e si teme una truffa o frode, FXGM ci consiglia che è possibile attuare anche un’altra strategia: basta andare sul sito ufficiale della Consob, Commissione nazionale per la Società e la Borsa, e in prima pagina appaiono le segnalazioni dei broker che operano senza avere le necessarie autorizzazioni o avendo perso i requisiti.

come tutelarsi dalle frodi
Il rischio nel trading

Impossibile annullarlo, solo gestirlo

Non solo timori di truffe o frodi nel trading, ma anche il rischio di perdite dovute a scarsa conoscenza degli investimenti finanziari. Nessun mutamento di valore nel trading online è a caso, che si operi con le valute (forex), azioni (CFD), materie prime (commodities) o indici, c’è sempre un motivo per una valutazione o svalutazione di un determinato sottostante.

Proprio perché nulla è casuale, per ridurre, ma non eliminare, il rischio è possibile mettere in atto delle strategie volte ad individuare le maggiori probabilità che si verifichi un andamento oppure un altro.
Spesso nonostante il rischio insito nel trading online, che come detto è ineliminabile, molti broker pur di avere molti utenti e quindi smuovere sulle loro piattaforme molto denaro, evitano di informare gli utenti dell’elevato rischio del trading, anzi fanno credere che guadagnare migliaia di euro tutti i giorni sia una cosa del tutto normale.

In questi casi è bene stare attenti, perché pur trattandosi di operatori che lavorano con tutte le autorizzazioni, possono nascondere delle insidie. Non si tratta di vere e proprie truffe, ma di broker che sottovalutano il ruolo della formazione nel trading online e quindi portano i trader ad avere notevoli perdite fin dall’inizio.

Comments Off on Operare in borsa: il trading sicuro e informato