Varie

Concorsi pubblici, cosa sono?

I concorsi pubblici rappresentano per molte persone la possibilità di diventare dipendenti statali e, quindi, di poter contare sul famigerato posto fisso, un contratto a tempo indeterminato con cui sistemarsi a vita. Poiché in molti i casi gli iscritti per ogni singolo concorso sono tantissimi a fronte di un numero ristretto di posti a disposizione, vale la pena di prepararsi in maniera accurata, approfittando dei contenuti dei libri per concorsi pubblici, che offrono anche quiz con i quali esercitarsi: sul sito nldconcorsi.it, per esempio, è possibile trovare un vasto assortimento di manuali su cui studiare.

Il riferimento normativo in materia di concorsi pubblici è rappresentato dal DPR n. 487 del 9 maggio del 1994, al cui interno sono precisate le norme relative all’accesso nelle pubbliche amministrazioni; vi sono specificate, inoltre, le modalità di svolgimento dei diversi concorsi, i quali possono essere distinti in concorsi unici, concorsi pubblici per titoli, concorsi per titoli ed esami e concorsi pubblici per esami. I libri per concorsi pubblici sono indispensabili in quest’ultimo caso: i candidati, infatti, sono chiamati a svolgere prove scritte, di natura pratica o teorica a seconda dei casi, ma può essere prevista anche una prova orale. La somma della media dei voti che sono stati ottenuti nelle diverse prove corrisponde al punteggio finale, che ovviamente tiene conto anche della votazione che viene assegnata in occasione del colloquio. I manuali di nldconcorsi.it offrono un supporto fondamentale, anche perché permettono di allenarsi con quesiti a risposta chiusa e domande simili a quelle previste nelle prove.

I concorsi pubblici per titoli, invece, presuppongono una graduatoria che viene stilata in funzione dei titoli di cui sono in possesso i candidati. Come si può intuire, nel caso dei concorsi pubblici per titoli ed esami si tiene conto sia dei titoli posseduti che delle votazioni conseguite nelle prove.