recupero dati raid 5 0 1
Varie

Cosa sono i dati raid 1 5 0

Cosa sono i dati raid

 

Il raid è un sistema che permette l’archiviazione dei dati sull’hard disk, in modo da proteggerli dall’eventualità di perderli in caso di un guasto improvviso del disco.

Inoltre questo sistema di archiviazione migliora le prestazioni del sistema.

Il raid si trova all’interno delle schede madri, ed è gestito dal BIOS, oppure si può aggiungere con l’aiuto delle schede di espansione; questa soluzione però, non garantisce le stesse prestazioni del raid inserito attraverso l’hardware.

Esistono poi varie configurazioni raid, da scegliere in base alle proprie esigenze.

Ci sono delle tipologie di base e delle tipologie combinate usando quelle di base, e vengono chiamate annidate.

Le configurazioni raid di base sono quelle più usate in casa e in ufficio, mentre quelle combinate sono più adatte per un uso aziendale.

Le tipologie più basilari di raid sono 1, 5 e 0.

 

 

I dati raid 1

 

Il raid di tipo 1 consiste nel copiare i dati presenti sul disco principale su uno o più dischi secondari.

La capacità effettiva del sistema in questo caso equivale soltanto alla capacità del disco più piccolo.

In compenso però, rispetto al raid di tipo 0, si possono guastare anche tutti i dischi tranne uno, ma i dati non verranno persi.

Le prestazioni del sistema migliorano per la lettura, mentre peggiorano per la scrittura, in quanto le informazione vanno scritte su più dischi contemporaneamente.

Il sistema di dati raid 1 è adatto quindi in tutti quei casi in cui la continuità del servizio è l’aspetto principale.

 

I dati raid 5

 

Il sistema raid di livello 5 utilizza il bit di parità.

Questa configurazione è la più completa di tutte, in quanto garantisce sicurezza dei dati e un aumento delle prestazioni del sistema.

Per questa tipologia servono almeno tre dischi, e dato che c’è la possibilità di leggere e scrivere su più dischi contemporaneamente , le prestazioni aumentano con l’aumentare dei dischi utilizzati.

Se si guasta un disco però, le prestazioni ne risentono in modo tangibile, e l’operazione di ripristino del raid 5 può richiedere tanto tempo.

 

I dati raid 0

 

La configurazione raid di tipo 0 scorpora i dati in due blocchi, che vengono poi scritti su due dischi diversi; occorre avere quindi due dischi separati.

La capacità effettiva della memoria con questa tipologia di raid è pari alla capacità del disco più piccolo moltiplicata per il numero dei dischi che vengono usati.

Il vantaggio del raid 0 è quello di aumentare le prestazioni del sistema, ma di contro non è molto efficace nel caso in cui si verifichi un guasto che coinvolga anche solo un disco.

E’ sufficiente infatti che si rompa anche solo un disco per andare incontro alla perdita di tutti i dati.

Fortunatamente esistono servizi professionali per il recupero dei dati RAID a cui fare riferimento nel caso di guasti improvvisi.

Per questo motivo la configurazione dei dati raid 0 è indicata per chi deve immagazzinare grandi quantità di informazioni, soprattutto se si tratta di foto o video, mentre non è consigliata per chi deve mettere al primo posto la sicurezza dei dati.

 

Le altre configurazioni raid, dette annidate

 

Esistono altre tipologie di raid, denominate annidate perchè combinano tra loro quelle di base.

La più semplice è quella di livello 10 che combina il raid 1 con il raid 0; raid 50 e raid 60, che mescolano rispettivamente il raid 5 con il raid 0 ed il raid 6 con il raid 0.