estrattore succo online
Cucina

Estrarre succo da frutti e cereali con l’estrattore a freddo

estrattore succo onlineIl mondo degli estrattori a freddo

Anche se per molti il fenomeno dell’utilizzo degli estrattori di succo a freddo può sembrare una moda del momento, in realtà questo metodo di estrazione delle sostanze nutritive dai frutti e dai cereali ha una sua valenza in campo scientifico e nutritivo.

In molti, infatti, consigliano di bere le sostanze contenute in alcuni cibi dopo averle estratte appunto attraverso l’utilizzo di questi moderni macchinari. Ma quale scegliere tra i tanti in commercio? Su cosa ci si deve basare prima di affrontare una spesa che, oltre a non essere di poco conto, possa risultare poi inutile o non corrispondente alle aspettative? La celebre rivista Marie Claire ha condotto un’indagine in questo nuovo ed interessante mondo, regalando ai suoi lettori alcuni preziosi consigli circa l’utilizzo degli estrattori a freddo e la scelta del prodotto ideale.

I consigli

I consigli offerti dalla rivista Marie Claire ai suoi lettori sono in realtà dei piccoli segreti sulle tecniche preparatorie e per migliorare il gusto dei succhi estratti. Per esempio, è fondamentale conservare i succhi non consumati in frigorifero per un tempo non superiore alle 48 ore ( anche se alcuni ne consigliano anche 72), per evitarne l’ossidazione. Gli ingredienti che hanno un contenuto maggiore di liquidi vanno inseriti per ultimo, così da facilitare la mescita con le sostanze estratte che risultano più dense.

La polpa avanzata può essere oltremodo utilizzata in aggiunta alla preparazione di crespelle, salse, zuppe, torte o muffin. Un pizzico di sale marino o di alga può contribuire ad arricchire il sapore, soprattutto quando si gusta un estratto vegetale. Inoltre, se il succo estratto viene bevuto lentamente, la saliva prodotta favorisce il processo digestivo.

Le marche consigliate

Dopo i consigli tecnici è il momenti di fornire quelli pratici, cioè quale estrattore scegliere e perché? Intanto è bene sapere che il prezzo di un estrattore oscilla dai 200 ai circa 400 euro. Quindi bisogna diffidare da eventuali proposte di marche sconosciute, peggio se cinesi, proposte a prezzi molto bassi. Iniziando da una fascia di prezzo più contenuta, un buon modello può essere il ZU 5008 Infinity Prees Revolution della Moulinex con triplo tubo di inserimenti al costo di 219,00 euro.

Un altro è il Versapers Emotion 2G con la funzione retromarcia nel caso in cui un pezzo di cibo troppo duro blocchi la macchina, proposto a 299 euro. Il modello Viva Essenzia Sequri invece, oltre ad essere realizzato in Tritan, un materiale ecologico d’alta qualità, ha anche un design originale e gradevole e si trova in commercio a 390 euro.

Per i più esigenti è disponibile il modello Artisan della KitchenAid al costo di 499 euro, dotato di tre filtri che consentono di personalizzare il livello di densità del succo estratto. La lista dei modelli è numerosa, ma questi rappresentano un perfetto connubio tra qualità e prezzo del prodotto.

Comments Off on Estrarre succo da frutti e cereali con l’estrattore a freddo